Area riservata & Newsletter
Registrati
Dimenticato Password?
L'Associazione
Chi è Giampiero Arci
Chi è
La vita e i progetti
A lui sono dedicati
Hanno detto di lui
L'Associazione
Origini
Costituzione
Statuto
Il perchè esistiamo
Missione
Cosa facciamo
Le Borse di Studio
Lo Sportello del Diritto
Una Finestra sull'Europa
Le Attività Sportive
Le nostre Attività
La Consulenza
Comunicazione
Rassegna Stampa
La Voce dell’Associazione
Eventi
Testimonianze
Dicono di noi
Video
Galleria Fotografica

Borse di Studio in Diritto dell’Unione Europea - Investire sui giovani per un futuro competitivo
26.11.2017 La Voce dell’Associazione

Domenica 26 novembre 2017, con inizio alle ore 10,30 - nella Sala Tevere della Regione Lazio (Via Cristoforo Colombo 212, Roma), avrà luogo la cerimonia di consegna delle Borse di Studio in Diritto dell’Unione Europea.

L’iniziativa, giunta alla sua settima edizione, è stata organizzata dall’Associazione Giampiero Arci - Società Civile, con il sostegno finanziario della Regione Lazio. Hanno dato il proprio patrocinio, oltre alla Regione Lazio, anche il Senato, la Camera dei Deputati, la Provincia di Roma e il Comune di Roma, a riprova della validità dei valori e dei principi ispiratori della manifestazione.

Il Comitato d’Onore dell’edizione 2017, anch’esso autorevole testimonianza di condivisione degli obiettivi della iniziativa, è composto da : Antonio Tajani (Presidente del Parlamento Europeo), Raffaele Fitto (Europarlamentare), Francesco Aracri  (Senatore),  Michele Baldi (Capogruppo Lista Civica Zingaretti e Membro della Commissione Cultura e Diritto alla Studio), Gianmarco Chiocci (Direttore de Il Tempo).

Investire sui giovani per un futuro competitivo è il titolo che ispira l’edizione di quest’anno: si è inteso in tal mondo sottolineare le necessità di sempre maggiori professionalità per i giovani del nostro Paese, che consentano loro di acquisire ruoli  d’eccellenza nel progetto di un’Europa in grado di affrontare le sfide future e fornire risposte adeguate alle esigenze di sviluppo e benessere condivisi.

L’iniziativa si colloca al centro del programma annuale di attività dell’Associazione Giampiero Arci - Società Civile, con l’intento di ricordare gli ideali e i valori europeistici che ispirarono l’impegno politico, culturale e umano di Giampiero Arci, tutt’ora validi nonostante i tentativi di dispersione e frammentazione manifestatisi dalla sua prematura scomparsa ad oggi.

I giovani, soprattutto se preparati per essere protagonisti in una  dimensione europea e anche globale, sono le energie migliori per il nostro Paese; occorre quindi contribuire alla loro formazione, perché dispongano di strumenti idonei per emergere ed affermarsi: questi i principi che promuoveva Giampiero Arci e che oggi sono  obiettivo  dell’iniziativa delle Borse di Studio e di una parte significativa dell’azione della Associazione Giampiero Arci - Società Civile.

L’assegnazione delle Borse di Studio, dal 2005 (anno della prima edizione) ad oggi, hanno procurato a molti giovani laureati opportunità di partecipazione a Dottorati di Ricerca, Master e Corsi di Formazione in Università della Unione Europea e italiane, così da poter approfondire tematiche comunitarie presupposto per specializzazioni qualificate. Esperienze che, in diversi casi, hanno anche consentito di ottenere collaborazioni professionali altrimenti meno raggiungibili.

Il concorso era riservato, come è oramai caratteristica di questa iniziativa, a giovani laureati in Diritto dellUnione Europea presso Atenei laziali e, con particolare attenzione, di Roma e provincia.

I criteri di valutazione dei lavori presentati sono stati: voto di laurea, attualità e completezza della tesi rientrante nel Diritto dellUnione Europea e  scelta del percorso post-laurea.

 

Un Comitato Scientifico, composto da professori universitari docenti in diritto comunitario e/o internazionale di chiara fama, ha provveduto ad esaminare le diverse  candidature, individuando quelle meritevoli di riconoscimenti. Per l’edizione 2017 ne hanno fatto parte: la Prof.ssa Ida Caracciolo (Professore Diritto Internazionale presso l’Università Link di Roma), il Prof. Luigi Daniele (Professore di Diritto dellUnione Europea presso l’Università Tor Vergata di Roma), la Prof.ssa Angela Del Vecchio (Professore di Diritto Internazionale e Diritto dellUnione Europea presso l’Università LUISS di Roma Guido Carli), la Prof.ssa Susanna Fortunato ( Professore di Diritto dellUnione Europea  presso l’Università di Cassino e del Lazio Meridionale), il Prof. Sergio Marchisio (Professore di Diritto Internazionale presso l’Università degli Studi di Roma La Sapienza), la Prof.ssa Claudia Morviducci (Professore di Diritto dellUnione Europea presso. l’Università Roma Tre), il Prof. Federico Tedeschini  (Professore di Istituzione di Diritto Pubblico presso l’Università degli Studi di Roma La Sapienza).

I componenti del Comitato Scientifico, confermando  l’orientamento delle edizioni trascorse, anche quest’anno hanno inteso rinunciare ai previsti “gettoni di presenza” per la collaborazione professionale prestata, rendendo così possibile un aumento della disponibilità economica riservata alla Borse di Studio, portate a cinque dalle originarie tre.

La conduzione della Cerimonia è affidata al giornalista Roberto Rosseti.

Enrichetta Arci, presidente dell’Associazione Giampiero Arci - Società Civile, ha voluto così puntualizzare il significato di questa VII edizione: Dobbiamo tutti, soprattutto le forze sane del nostro Paese, avere consapevolezza e senso di responsabilità per il futuro dei giovani italiani, che in una dimensione non più solamente nazionale, devono sfidare i coetanei di altri paesi per ruoli in cui mostrino eccellenza professionale. In definitiva per dire la loro nella partita che si giocherà in Europa nei prossimi anni.

Sono previsti interventi e sintetici approfondimenti su temi pertinenti la Premiazione, che faranno da corollario alla consegna dei riconoscimenti.

Si allega il programma della Cerimonia, preavvertendo che la partecipazione sarà possibile solo previo accredito, da comunicare alla segreteria organizzativa o per email (arci.enrichetta@fastwebnet.it ). Non sarà consentito l’ingresso oltre la disponibilità dei posti della sede.

Archivio Editoriali
Copyright 2009 © | Associazione Giampiero Arci | Tutti i diritti riservati